I dolori del giovane bullo

da: L’Unione Sarda
Anche i bulli hanno un cuore
L’Unione Sarda
15 dicembre 2012

 

Un viaggio dentro la vita di un bullo, nel contesto sociale in cui vive e nel teatro delle sue azioni. Il racconto di Bruno Furcas e Salvatore Bandinu, I dolori del giovane bullo. Disagio e adolescenza ai tempi dei social network, edito da Arkadia con le illustrazioni di Giacomo Sanna, descrive il fenomeno del bullismo tra i giovani. Gli autori, già presenti quest’anno in libreria con altri titoli di buon successo, uniscono le differenti esperienze umane e letterarie per analizzare, anche con leggerezza, un tema scottante e di grande attualità. Il protagonista è Walter, studente delle scuole medie che, tra i banchi di scuola, trova il terreno fertile per i suoi gesti di prevaricazione e angheria nei confronti dei compagni più deboli. Un eroe sbagliato, frutto di un contesto sociale disagiato al quale, però, non è attribuibile il suo atteggiamento. Infatti, i suoi due compagni di avventure e malefatte, Squalo e Schizzo, vivono in una zona bene della città e appartengono a famiglie facoltose. Una delle vittime si chiama Paolo, ma il bullo lo ha soprannominato “Motoretta”, poiché il ragazzo è costretto a stare su una sedia a rotelle. Attorno ai personaggi di Walter e Motoretta, si affiancano altre figure come quella di Riccardo, antagonista buono, che ottiene successo nonostante il suo atteggiamento “normale”. La nuova generazione del web utilizza diversi mezzi per esprimere forme di prevaricazione: Kate, perpetra la sua “umiliazione telematica”, usando il telefonino come arma, verso una compagna, Miriam, che si ritrova derisa pubblicamente sui social network. Il potere costituito è rappresentato dal personale scolastico, i bidelli, la preside e il professor Casti. Se, per i primi due, l’atteggiamento nei confronti di una redenzione, da parte di Walter, è rassegnato, non è così per il professor Casti che incarna, invece, la speranza e la possibilità. Il contrasto si tramuta nello scontro tra la punizione e la responsabilizzazione di un ragazzo difficile. L’unica soluzione è rapportare il carnefice alla vittima e Walter, con lo stupore dei suoi vecchi compari, inizia un rapporto travagliato con Motoretta. Una vicinanza capace di mettere in crisi la roccaforte creatasi intorno alla figura di bullo che viene catapultato in una realtà nuova. Una storia di disagio, dunque, ma che non rinuncia a offrire una speranza, immune da provenienza e aspetto fisico ma, suggellata attraverso un rapporto umano.

(Matteo Sau)


Arkadia Editore

Arkadia Editore è una realtà nuova che si basa però su professionalità consolidate. Un modo come un altro di conservare attraverso il cambiamento i tratti distintivi di un amore e di una passione che ci contraddistingue da sempre.

P.iva: 03226920928




CONTATTACI

Novità

19 Giugno 2019
6 Giugno 2019


Newsletter




Scarica il nostro Catalogo