I rifugi della memoria

La prima opera dello scrittore spagnolo José Luis Cancho tradotta in Italia

José Luis Cancho aveva 22 anni quando quattro poliziotti della Brigata Politica-Sociale lo scaraventarono da una finestra del commissariato di Valladolid. Era la mattina del 18 gennaio 1974. Passò sei mesi a letto, un anno con le stampelle e due in prigione. Da questa esperienza estrema prende spunto la narrazione de I rifugi della memoria.


Arkadia Editore

Arkadia Editore è una realtà nuova che si basa però su professionalità consolidate. Un modo come un altro di conservare attraverso il cambiamento i tratti distintivi di un amore e di una passione che ci contraddistingue da sempre.

P.iva: 03226920928




CONTATTACI

Novità



Newsletter




Scarica il nostro Catalogo