Arkadia Editore su La Piazzetta Letteraria

Cari amici della Piazzetta Letteraria,

vi avevo anticipato una sorpresa ed eccola qua: è la prima di una serie di interviste (sto attendendo le risposte da parte delle altre) ai responsabili di Case Editrici italiane da me selezionate e contattate. Iniziamo dunque con:

1) ARKADIA EDITORE di Cagliari

Sono a colloquio con Patrizio Zurru, responsabile dell’Ufficio Stampa e Comunicazione di Arkadia Editore, Casa Editrice fondata nel 2009 da Riccardo Mostallino Murgia e da lui guidata.

Ci presenteresti la linea editoriale della vostra Casa Editrice riguardo la narrativa?

Abbiamo diverse collane dedicate alla narrativa, la principale è la Eclypse, collana nata 11 anni fa, insieme alla Casa Editrice, e contenitore soprattutto di narrativa storica, letteratura “pura” e non di genere, siamo arrivati a 117 titoli con “Il bel viaggio”, di Franco Mannoni. Diversi anni fa è nata la collana di narrativa di viaggio Senza Rotta, curata da Marino Magliani, Luigi Preziosi e Paolo Ciampi (autore quest’ultimo per ben due volte proposto al Premio Strega con “L’ambasciatore delle foreste” nel 2019 e con “Il maragià di Firenze” nel 2020). Parallelamente è nata la collana Xaimaca, dedicata alla letteratura ispano americana e ispanica, diretta sempre da Marino Magliani insieme questa volta a Luigi Marfè e Alessandro Gianetti. All’inizio del 2018 è nata SideKar, la collana di letteratura “Pop” (È un termine riduttivo per un contenitore d’avanguardia) curata da Ivana e Mariela Peritore e da Patrizio Zurru, conta al suo attivo 11 titoli.

Parlaci di due vostri libri di narrativa usciti negli ultimi mesi.

1- Un SideKar, “Non è di maggio” di Luigi Romolo Carrino, un romanzo che racconta l’inadeguatezza di un ragazzo nel mondo e la sua incapacità di accettare che le persone sulla Terra “non si vedono davvero”. Rifiutato dal bene più grande che l’Universo abbia mai conosciuto, quello della madre, nei suoi primi anni di vita Salvo imparerà a controllare tutti i suoi poteri, dalla telecinesi alla telepatia, dall’abilità di curvare il tempo alla capacità di guardare lo spazio-tempo. Un libro ambientato a Procida con una scelta linguistica e letteraria elevata, alla maniera degli scrittori del ’900, con chiari riferimenti e riconoscimenti a Elsa Morante. Il romanzo è stato proposto quest’anno a Il Premio Strega da Wanda Marasco.

2- Un Senza Rotta, “Il maragià di Firenze”, di Paolo Ciampi, libro candidato da Giuseppe Conte al Premio Strega 2021. Il primo maragià che dall’India arriva in viaggio in Europa è poco più di un adolescente, ancora prigioniero dei suoi sogni. La sua stessa vita svanirà come un sogno: di ritorno dall’Inghilterra, dove ha reso omaggio alla regina Vittoria, a Firenze inseguirà un altro sogno – la bellezza – ma qui morirà all’improvviso. Firenze, ancora per poco capitale, saprà vincere diffidenze e pregiudizi accordando al maragià un funerale indù. In un’incredibile notte l’Arno diventerà il Gange e là, nel luogo dove il corpo dello sfortunato giovane fu arso, oggi c’è la statua dell’Indiano.

Pubblicate novelle e racconti?

La collana SideKar nasce come collana dedicata ai racconti, e continua a esserlo seppure ci siano “incursioni” di romanzi, mentre alcune raccolte di racconti stanno uscendo anche in Eclypse.

Al di là dei vostri autori, quali scrittori italiani e stranieri vi interessano particolarmente?

Ci interessano le storie, più che gli autori, leggiamo le opere e valutiamo in base al contenuto ma soprattutto in base all’uso della lingua, al modo di narrare, che deve essere coinvolgente e piacevole per il lettore.

Come vi ponete nei confronti dei manoscritti inediti di opere narrative? Cercate nuovi autori italiani da introdurre nella vostra “scuderia”?

Riceviamo una media di 40/50 proposte al giorno, sia direttamente dagli autori che tramite agenzie letterarie. La ricerca continua sempre, ma come detto, ci sono dei requisiti che fanno di un libro un “Arkadia”.

Come siete distribuiti e con quali mezzi promuovete le novità editoriali?

Il nostro Distributore Nazionale è Messaggerie Libri, poi ci sono i vari distributori locali per le librerie che non sono collegate a quel circuito.

Come vedete la figura del letterato italiano di oggi?

Ci piace chi scrive concentrandosi sulla storia, che lascia la parola ai personaggi e mantiene il giusto distacco dalla realtà circostante.

 

Sergio Sozi

 

Il link all’intervista su La Piazzetta Letteraria: https://bit.ly/3xXBSU5


Arkadia Editore

Arkadia Editore è una realtà nuova che si basa però su professionalità consolidate. Un modo come un altro di conservare attraverso il cambiamento i tratti distintivi di un amore e di una passione che ci contraddistingue da sempre.

P.iva: 03226920928




CONTATTACI

Novità

22 Settembre 2021
15 Settembre 2021
15 Settembre 2021


Newsletter




Scarica il nostro Catalogo