La cella di Gaudí sul Portico

da: Il Portico
Il Portico
9 dicembre 2012

 

La cella di Gaudì. Storie di galeotti e scrittori

Ecco un nuovo libro. Nuovo nel suo genere perché unico: dodici storie di vita vera, vita vissuta e tristemente o scioccamente persa. Storie scritte da dodici autori che hanno prestato la loro penna ai dodici uomini attualmente reclusi presso la Casa di Reclusione di Isili. Questo libro non è un libro e basta. E’una raccolta antologica che nasce dalla volontà e caparbietà di un progetto denominato“Adotta una Storia”, ideato da Laura Cabras presidente dell’associazione culturale Il Colle Verde e di alcuni partners che hanno creato l’opportunità e la spinta giusta per realizzare un buon prodotto finale: La cella di Gaudi. Storie di galeotti e di scrittori. Le finalità sono state quelle di dare concreta espressione al dettato dell’art. 27 della Carta Costituzionale, secondo cui le pene devono tendere alla rieducazione del condannato. Quale mezzo migliore se non la scrittura e conseguentemente la rielaborazione dei propri fatti? Questo libro già dal titolo definisce i suoi caratteri: la cella e quindi la detenzione carceraria, le difficoltà della vita priva di libertà e atta ad ogni costrizione, la vita dietro e dentro un istituto di pena, la mancanza di affetto e degli affetti più cari, vivere di luce riflessa per ogni attività che porta la mente ed il cuore ad evadere e quindi tornare ad avere, anche se per una mezza giornata, la libertà ed il sentirsi uomo-persona. Gaudì sia in omaggio al grande ed eclettico artista, sia perché i colori e i sapori dell’anima sono come lo spazio aperto del cielo. La cella di Gaudì non è un romanzo, ne una narrazione artefatta di racconti di autori. E’vita vissuta ora anche dalle prime luci dell’alba alla tarda sera, dove la campagna e l’isolamento da ogni contesto porta la notte alla riflessione ed il giorno al lavoro. La Casa di Reclusione di Isili è un genere di istituto dove il detenuto lavora oltreché scontare la pena. Il libro è anche esperienza ed errore, confronto e scontro, relazione e gioco dove anche i ruoli scrittore-detenuto si sono invertiti per un esperimento che è profondamente riuscito: mettersi a nudo e fare una profonda autocritica con l’ausilio un estraneo-scrittore che ascolta senza giudicare. Il libro stampato da Arkadia editore consta di 185 pagine e costa € 16, la premessa è di Laura Cabras a nome di tutti i patners, la prefazione è di Marcello Fois, e le firme che seguono son tutte illustri: Salvatore Bandinu, Michela Capone, Giampaolo Cassitta, Fabrizio Fenu, Michele Pio Ledda, Paolo Maccioni, Savina Dolores Massa, Nicolò Migheli, Anthony Muroni, Claudia Musio, Pietro Picciau, Gianni Zanata. E’un libro carico di emozioni, è scorrevole, molto accattivante da un punto di vista direi“internazionale”sia per le appartenenze religiose di alcuni dei protagonisti sia per i paesi da cui provengono anche diversi dall’Italia come il Senegal, l’Afghanistan, la Bulgaria, la Nigeria, la Romania e la Tunisia. Il lettore fa un viaggio non solo introspettivo, è come se salisse su un treno che ogni 15 minuti si ferma nella stazione prestabilita dal percorso e che poi riparte dopo una brevissima sosta, così per dodici volte. Racconti di viaggi di speranza, di reati compiuti più o meno con il plauso degli“amici”, tragedie familiari, simpatiche descrizioni di fatti posti in essere più o meno scientemente. Il lettore trova nella“La Cella di Gaudì. Storie di galeotti e scrittori”tutti i generi di cronaca-storia che solitamente lo conquistano. L’obiettivo ultimo di questa raccolta però sarà raggiunto quando, comprando il libro nelle varie presentazioni, che si terranno in tutto il territorio regionale, si contribuirà concretamente nel permettere ai figli di alcuni detenuti di studiare e magari crearsi un futuro.

(Laura Cabras)


Arkadia Editore

Arkadia Editore è una realtà nuova che si basa però su professionalità consolidate. Un modo come un altro di conservare attraverso il cambiamento i tratti distintivi di un amore e di una passione che ci contraddistingue da sempre.

P.iva: 03226920928




CONTATTACI

Novità

28 Novembre 2018
28 Novembre 2018


Newsletter




Scarica il nostro Catalogo