Sull’arte di infrangersi

A Cagliari dal 13 dicembre il corso di scrittura drammaturgica con Rosario Palazzolo
Corso di scrittura drammaturgica

Il laboratorio si svolgerà in tre fasi, i partecipanti analizzeranno la struttura di un testo e si scervelleranno su opere note per comprenderne le dinamiche interne, lavoreranno singolarmente o a gruppi per affinare la comprensione e sperimenteranno la trasposizione dei propri motivi, l’alterazione della lingua, l’utilizzo provocatorio dei verbi, la sintassi eversiva. Gli esercizi saranno pratici, perlopiù, deduttivi e analitici, ci si confronterà col gruppo sviscerando le idee e predisponendo il lavoro futuro – che chiameremo dell’invenzione –, ovvero il momento in cui i partecipanti proporranno la prima stesura del loro testo, che ovviamente subirà la gogna della lettura di gruppo: ogni lavoro, difatti, verrà analizzato, manipolato, rimescolato, sviluppato e questo perché, dopo anni di esperienza nel settore della formazione, sono convinto che la migliore cura per un testo sia l’esposizione e non certo come un puro momento di vanità, al contrario come un atto deliberato e quasi violento di verifica chiara, esibita, in cui le opere solitamente ottengono un’inesorabile critica, critica che innesca un cambiamento e, soprattutto, uno stimolo. Seguirà la terza fase, finale – che chiameremo dell’esplosione – in cui i partecipanti lavoreranno alla stesura definitiva del proprio testo.

Gli argomenti che verranno trattati:

Il tema

La premessa tematica –) L’idea e il pensiero – L’aspetto psicologico – L’aspetto filosofico – L’aspetto sociale o civile – L’aspetto autobiografico – L’impasto

I personaggi

Come nasce un personaggio – Costruzione dei personaggi attraverso i desideri e i conflitti – Metodi per immaginare i personaggi – Il destino del personaggio – Obiettivo come motore della storia – Obiettivo principale e obiettivi secondari – Conflitti interni e conflitti esterni – Le fasi di trasformazione del personaggio – Il protagonista e gli ostacoli – Gli antagonisti

La trama

La domanda drammaturgica principale – Gli antefatti – Il conflitto come motore della storia – La costruzione della trama – Il soggetto – Fabula Vs trama – La scaletta – La struttura di una storia – Possibilità metonimiche – Trame e sottotrame 

La narrazione

Il punto di vista – L’universo del narratore – Il monologo – Descrizioni: l’ambiente, l’aspetto fisico e psicologico dei personaggi – Il dialogo – Il climax del conflitto – L’anticlimax – Punti di vista molteplici

L’illusione della realtà

Il linguaggio e la lingua – Lo stile e la voce – L’eversione necessaria – Verità e rappresentazione – Le versioni multiple – Tensione e suspense

Gli strumenti del mestiere 

La preparazione dello scrittore – Gli autobiografismi – Biografia e biografema – Figure retoriche e linguaggio figurato – Il terzo oggettivo, ovvero: il colpo di scena – Rovesciamenti e cliffhanger – I prologhi – I flashback o analessi – I flashforward –I sogni – Segreti e rivelazioni – L’organizzazione del tempo – La costruzione della frase – Finale e epilogo: differenze – Cambiamenti ed epifanie

Definizione del lavoro

La prima stesura – Il titolo – La fasi della revisione – La seconda stesura

 

Il corso si svolgerà nei fine settimana in tre fasi:

primo modulo 13, 14, 15 dicembre 2019

secondo modulo 31 gennaio, 1 e 2 febbraio 2020

terzo modulo 13, 14, 15 marzo 2020

 

Ogni modulo avrà una durata di 12 ore.

Sarete ospitati nella prestigiosa cornice del Villanova Coworking, in via San Saturnino 7 a Cagliari

Costo per l’intero corso di tre moduli

€ 400,00 iva inclusa

I partecipanti devono iscriversi entro il 6 dicembre 2019 e versare la quota indicata

tramite bonifico sul c/c intestato ad Arkadia Editore

iban IT40L0101504800000070218231

causale: corso di scrittura

In caso di mancata partecipazione al corso la quota non potrà essere rimborsata

 

Per maggiori informazioni 

info@arkadiaeditore.it (c/o corsi)

tel. 3465417367

 

Docente:
Rosario Palazzolo

È nato e vive a Palermo. È drammaturgo, scrittore, regista e attore. È considerato uno dei più originali drammaturghi italiani della sua generazione. Per il teatro ha scritto, diretto e interpretato, fra gli altri: Ciò che accadde all’improvviso (2006), I tempi stanno per cambiare (2007, con Luigi Bernardi), Ouminicch’ (2007), ‘A Cirimonia (2009), Pinucchio (2010), Manichìni (2011), Portobello never dies (2015, Premio Napoli Teatro Festival) e Samantha Vs. Sciagura in tre mosse, che comprende gli spettacoli Lo zompo, Mari/age e La veglia, trilogia prodotta dal Teatro Biondo Stabile di Palermo. Nel 2018 ha debuttato a Torino una versione teatrale della sua novella L’ammazzatore, coprodotto da ACTI Teatri Indipendenti Torino e Teatro Biondo Palermo, di cui è stato anche attore, con la regia di Giuseppe Cutino. Con il suo testo Il fatto sta ha vinto il premio di miglio attore a Schegge d’autore (Roma, 2006) e I corti della formica (Napoli, 2005). Ha scritto e diretto Letizia forever (2013, premio Teatri di Vetro e MarteLive), spettacolo che ha superato le 150 repliche. Vincitore del 18° Festival Internazionale del Teatro di Lugano, nel 2016 è stato insignito del Premio Nazionale della Critica per la sua attività di drammaturgo. Negli anni è stato invitato dalle università di Liverpool, Manchester, Catania, Salerno, Messina, Palermo e Capodistria (Studi di Italianistica e Letteratura Teatrale) a tenere delle lezioni sulla narrativa e il teatro italiano contemporaneo; e dal 2016 vi sono stati approfondimenti monografici sul suo lavoro presso diverse università italiane. Gli sono state dedicate cinque tesi di laurea. L’ultima, a cura di Marta Gullo del DAMS di Bologna, è in lavorazione. Per la narrativa ha scritto la novella L’ammazzatore (2007), e i romanzi Concetto al buio (2010) e Cattiverìa (2013). A fine 2016 è uscita per Editoria & Spettacolo la sua prima raccolta di testi teatrali: Iddi. Trittico dell’ironia e della disperazione. A febbraio 2018 è uscita la trilogia Santa Samantha Vs. Sciagura in tre mosse, per le edizioni Il Glifo.

Ha recitato nel film Il traditore di Marco Bellocchio, tradotto in 26 lingue, per il quale ha vinto il premio Fotogrammi di pietra nel 2019. La pellicola è candidata al Premio Oscar 2020.


Arkadia Editore

Arkadia Editore è una realtà nuova che si basa però su professionalità consolidate. Un modo come un altro di conservare attraverso il cambiamento i tratti distintivi di un amore e di una passione che ci contraddistingue da sempre.

P.iva: 03226920928




CONTATTACI

Novità

25 Novembre 2019
19 Novembre 2019
13 Novembre 2019


Newsletter




Scarica il nostro Catalogo